Archivio della categoria ‘Notizie dal mondo’

Riaperto lo sportello “ATENA ASCOLTA”

Uno sportello importante per Bergamo e provincia

Atena ascolta

Clicca per ingrandire

Riapre i battenti, dopo la pausa estiva “ATENA ASCOLTA” lo sportello che offre a ragazzi e genitori la possibilità d’incontrare, in orario pomeridiano, previo appuntamento, una psicoterapeuta disponibile a fornire aiuto o approfondimenti su tematiche connesse con l’uso di sostanze alcoliche, stupefacenti, gioco d’azzardo e comportamenti a rischio.

riapertura-dopo-ferie-2016

COSA DEVONO FARE I RAGAZZI E I GENITORI PER PRENOTARSI

  1. Scaricare il pdf del modulo di prenotazione.
  2. Compilarlo in tutte le sue parti (per i minorenni serve la firma di entrambi i genitori).
  3. Inviarlo al seguente indirizzo di posta elettronica atena-ascolta@associazionegenitoriatena.it
  4. oppure telefonare al numero 347-960-7132  per fissare un appuntamento.

DOVE E QUANDO
ATENA ASCOLTA è in funzione tutti i giorni feriali, con il seguente orario:
dalle 9:00 alle 12:30, per informazioni e appuntamenti 347 9607132.

Potete anche consultare il sito di Atena cliccando sul pulsante qui sotto:

logo-ascolta

Inaugurato lo sportello “ATENA ASCOLTA”

Uno sportello importante per Bergamo e provincia

Sabato 9 aprile 2016 presso l’Archivio parrocchiale in via S. Alessandro è stato inaugurato lo sportello Atena Ascolta, un servizio dell’ Associazione Genitori Atena per accogliere, ascoltare e consigliare genitori, figli e persone con problematiche derivate da:

  • Uso di sostanze alcoliche e stupefacenti
  • Gioco d’azzardo
  • Comportamenti a rischi
<strong>Nella foto: </strong>La Presidente dell'associazione ATENA <strong>Ambra Finazzi</strong>, il Segretario Generale della Curia <strong>Monsignor Giulio Dellavalle</strong>,<br/>l'Assessore Comunale alla Coesione sociale <strong>Maria Carolina Marchesi</strong>, la Psicoterapeuta <strong>Sara Maccario</strong>.

Nella foto: La Presidente dell’associazione ATENA Ambra Finazzi, il Segr. Generale della Curia Mons. Giulio Dellavalle,
l’Assessore Comunale alla Coesione sociale Maria Carolina Marchesi, la Psicoterapeuta Sara Maccario.

di seguito l’articolo dedicatoci dall’Eco di Bergamo

Articolo dell'Eco di Bergamo del 11/04/2016

 

 

 

 

 

 

ARTICOLO SU QUI BERGAMO ” APPUNTAMENTO PER I GENITORI CHE VOGLIONO SAPERE” 6/2/2016

Da QUI Bergamo:
Per i genitori che vogliono sapere
06/02/2016 | Bolgia – Osio Sopra (Bg)
Può sembrare una provocazione che l’Associazione Genitori Atena, che sioccupa della prevenzione alle dipendenze, organizzi per i genitori una serata in una discoteca della provincia di Bergamo.

Viene spontaneo chiedersi perché l’invito ai genitori in una discoteca, il luogo dove, comunemente, si abusa di alcol e non solo! In effetti il primo impatto può essere di sorpresa e di stupore. E’ importante però porsi la domanda se i genitori conoscano la realtà delle discoteche che i loro figli frequentano, abitualmente?
La risposta di Atena è presto detta: poco o nulla.

Bruno Bozzetto ha compreso, perfettamente, lo spirito dell’evento creando un’illustrazione, dove i genitori guardano oltre la tenda per cercare di capire cosa succede al di la di essa: questo è uno degli scopi dalla serata! I genitori, per creare un contatto con i loro figli, si avventurano nei luoghi frequentati dai ragazzi, come la discoteca e forse cominciano a comprendere cosa succede all’interno del locale e come passano la serata i giovani.

Infatti l’evento si divide in due momenti in cui i genitori vivranno, in prima persona, il mondo, per molti, sconosciuto della discoteca che non è più quella frequentata da loro all’età dei figli. Nella prima parte della serata, la discoteca sarà riservata, esclusivamente, ai partecipanti che oltre alla visita guidata del locale, compresa la famosa Chill out rooms dove vengono sistemati i ragazzi quando stanno male … e succede spesso, assisteranno agli interventi di alcuni esperti che Atena mette a disposizione all’ingresso dei locali per spiegare ai ragazzi le conseguenze dello stato d’ebbrezza alla guida di un mezzo e il momento clou della serata: la firma del Protocollo d’Intesa che impegna i proprietari del locale a promuovere una serie di interventi, individuati di comune accordo, che rappresentano un vademecum per la tutela della salute dei giovani.

Seguirà un intermezzo con DJ che proporrà musica anni 80, più consona alle orecchie dei genitori, e buffet di dolci e cocktail analcolici.