[sg_popup id=2]

Grazie per la serata di saluto!

Un sincero GRAZIE, all’amica e socia Cochi e a tutti i presenti, per la speciale serata di saluto di giovedì 26 giugno, prima della pausa estiva.

I lavori per i progetti di Atena, come ha relazionato la Presidente Ambra Finazzi Bergamaschi, contitnuano e continueranno anche durante questi prossimi mesi, …con l’organizzazione del Guradaroba del Cuore in programma per domenica 15 settembre….al quale ci si rivedrà tutti!

BUONA ESTATE!

Grazie Chiara Amadei e a tutti gli amici del Rotaract Bergamo Città Alta

Ambra Finazzi Bergamaschi – da facebook
Cari amici del Rotaract Città Alta,
complimenti per la serata del passaggio delle consegne fra Chiara Amadei ed Eugenio Niccolò Cassotti, la serata è stata organizzata  con grande stile e garbo. Per mè è stata anche una serata di emozione, non mi aspettavo il sostegno economico che avete devoluto a favore dell’ Associazione Genitori Atena che presiedo. Vi ringrazio per questo gesto generoso e per noi molto importante. A settembre inizieremo un progetto ” Giovani  Spiriti Genitori” in collaborazione con l’ASL settore dipendenze. Per Atena è un progetto oneroso ma estremamente importante, per la prevenzione dell’ alcolismo giovanile, raggiungerà circa 2.500 alunni ed altrttante famiglie di Bergamo e provincia.

Isabella non ha avuto paura di condividere la sua storia…

Isabella non ha avuto paura di condividere con noi la sua storia personale…
E la ringraziamo veramente di cuore.
Lei sa bene che parlarne è un passo molto importante…

Ma leggiamo le sue preziose parole, che ci fanno sentire il suo dolore…ma anche la sua grande forza.

“E’ il primo bicchiere a fregarti!
Mi  chiamo Isabella e sono un’alcolista.
Ho iniziato a bere a 37 anni, relativamente tardi rispetto alla media, ma da allora è stato un inferno.
Il dramma dell’alcool è che non puoi sapere prima se diverrai dipendente da questa sostanza , io prima ero assolutamente astemia. E’ come guidare per la prima volta un bolide, una Ferrari: può essere che si riesca a controllarla, ma è ancor più probabile schiantarsi. E ciò non dipende dalla volontà, come i più pensano, ma da una sorta di predisposizione genetica, psicologica, non so, che hai ma che non sai di avere. Questa predisposizione è molto democratica, colpisce a caso giovani, meno giovani, ricchi e poveri, gente acculturata e non.  Nel tuo cervello si attiva  una sorta di “autostrada” per l’alcol che devi percorrere, assumendolo, giornalmente, settimanalmente, mensilmente, non importa, è sempre una “non vita”. 

(altro…)

Prezioso consiglio di lettura per i genitori

Nella tempesta dell’adolescenza
I consigli di un terapeuta della famiglia per superare conflitti e tensioni
di Daniel Sampaio
ED. Franco Angeli
http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_libro.aspx?CodiceLibro=239.222

Da pag. 120 del libro:
“…a partire dalle domande fatte durante le sedute o in indagini condotte nelle scuole dove opero sono riuscito a classificare varie cause di abuso d’alcol negli adolescenti.
1) per disinibire sessualmente e deresponsabilizzare: l’alcol è utile in certe occasioni, mi piace bere fino a stortarmi (altro…)